Un cucciolo per umanizzare Monti


di Diego Novelli
E’ in corso a livello mediatico una grande operazione per umanizzare il gelido aspetto di Mario Monti.
Nel corso del programma le “Invasioni barbariche” su “La 7” gli hanno rifilato in braccio un grazioso cagnolino ed ha bevuto in diretta, con la Bignardi, una birra, come se fosse al bar con un’antica conoscenza.
Evidentemente i consigli del guru americano (quello che è costato un milione di dollari ad Obama per la conferma alla Casa Bianca) ingaggiato dal presidente del Consiglio per la sua campagna elettorale si fanno sentire.
Chissà quanta tenerezza avrà suscitato il cucciolo accarezzato amorevolmente dal Professore, a quei pensionati ai quali il governo dei tecnici ha negato l’adeguamento della loro pensione all’aumento del costo della vita.

Share
Questa voce è stata pubblicata in La Rete 2018 e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.