Travaglio supera Padre Lombardi per difendere Grillo

novellidi Diego Novelli
Provo da un po’ di tempo un profondo sentimento di dispiacere nel leggere su “Il Fatto Quotidiano” i modi con cui Marco Travaglio difende, oltre ogni limite della professionalità, Beppe Grillo, da lui assunto come il nuovo vate della politica italiana.
Conosco Travaglio da molti anni. Ho sempre apprezzato le sue capacità di cronista di inchiesta, la sua bravura nell’usare l’ironia e la satira e, come collega, l’ho un po’ invidiato per il suo ricco archivio frutto di quotidiano e paziente lavoro.
Ho seguito il suo percorso professionale sin dai primi passi compiuti sui settimanali cattolici della diocesi torinese. Successivamente su “Il Borghese” e poi il grande salto nel quotidiano fondato e diretto da Indro Montanelli: “L’indipendente”.
La nostra amicizia non ha mai trovato ostacoli nelle diverse opinioni da noi sempre reciprocamente e liberamente espresse.
Ero presidente degli Editori Riuniti quando fu decisa la pubblicazione del libro che segnò il lancio del suo nome sul piano nazionale: “L’odore dei soldi”. continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in Diego Novelli, giornalismo, M5S e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Travaglio supera Padre Lombardi per difendere Grillo

  1. Gianni PERA scrive:

    Travaglio che difende Grillo a spada tratta? Non mi pare proprio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *