Rifiuti: Documento Ue superato da decreto? Falso. Risposta al Ministro Clini

“Le parole del ministro dell’Ambiente Corrado Clini, secondo il quale il documento della Commissione Petizioni dell’Ue approvato ieri sarebbe superato dal decreto del 3 gennaio, è l’ennesima dimostrazione di come in Italia le autorità preposte ignorino l’Europa”. A dirlo è il capodelegazione IdV al Parlamento europeo Niccolò Rinaldi, che osserva: “Come fa il ministro a dire che la posizione votata all’unanimità dall’europarlamento sia superata dal suo decreto? Peraltro, non ci risulta affatto che il decreto di Clini chiuda nel Lazio la discarica di Malagrotta e non apra quella di Monti dell’Ortaccio, richiesta invece espressamente contenuta nel Documento approvato ieri in Europa, né tantomeno Clini ha sollecitato il trasferimento del contestatissimo impianto Ama di Villa Spada a Roma”. “Trovo grave – ha concluso Rinaldi – il fatto che un ministro della Repubblica tenti di strumentalizzare a fini elettorali una vicenda così delicata”.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, La Rete 2018, rifiuti zero, Rivoluzione civile e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *