Quante storie – Nadia Urbinati e il populismo

Il significato della parola populismo ha spesso diviso la politica: chi la condanna senza mezzi termini, chi ne recupera un senso positivo e l’associa a un’espansione della democrazia. A Quante Storie, la politologa Nadia Urbinati introduce una nuova accezione del populismo, legata alla selettività con cui un leader individua la sua porzione di elettorato e la brandisce come un’arma contro il resto del Paese. Clicca qui per vedere il video

Share
Questa voce è stata pubblicata in La Rete 2018. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *