Un pezzo della mia storia politica … le mie radici, le mie ali …

di Marcello Bigerna
” … C’è chi ha parlato, in questi giorni, del timore dell’egemonia comunista e si è domandato che cosa avete voi democratici cristiani da contrapporre democraticamente a questa forza avvolgente che certamente è il Partito Comunista? Dico che noi abbiamo la nostra idealità e la nostra unità. Non disperdiamole. Parliamo di un elettorato liberal-democratico. Certo, noi siamo veramente capaci di rappresentare a livello di grandi masse queste forze ideali, ma ricordiamoci della nostra caratterizzazione cristiana e della nostra anima popolare. Ricordiamo quindi quello che siamo. Siamo importanti, ma siamo importanti per quest’amalgama che caratterizza da trenta anni la Democrazia Cristiana. Se non siamo declinati è perché siamo tutte queste cose insieme …” — Dal discorso di Aldo Moro (28 febbraio 1978) che è stato definito il suo “testamento spirituale” —

Il 20 giugno 1976, alle elezioni politiche anticipate, il temuto “sorpasso” del PCI ai danni della DC non avvenne, pur nella forte avanzata elettorale del Partito Comunista. Le difficoltà parlamentari sorte con quel voto portarono alla costituzione del monocolori Andreotti della “non sfiducia”, frutto di un accordo tra i sei partiti (DC, PCI, PSI, PSDI, PRI, PLI). Fu un governo segnato dall’astensione anche del PCI. Dopo la crisi del governo della “non sfiducia”, si aprì la questione di un accordo che portasse il PCI nella maggioranza di governo, ancorché fuori dal governo stesso.

Il 28 febbraio 1978 si riunirono i gruppi parlamentari Camera e Senato della DC. In quella sede il Presidente della DC Aldo Moro tenne il seguente discorso, al fine di trovare l’unità di tutti i parlamentari della DC all’ingresso del Partito Comunista nella maggioranza di governo.
clicca qui per ascoltare l’intero dscorso di Aldo Moro

Share
Questa voce è stata pubblicata in democrazia, Storia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *