Percorso Arabo-Normanno come patrimonio dell’Umanità


fonte: www.repubblica.it
“È stato un trionfo”, dice da Bonn il sindaco Leoluca Orlando dopo che il percorso arabo normanno di Palermo e le cattedrali di Monreale e Cefalù sono diventati patrimonio dell’umanità.

“Dobbiamo essere adeguati al patrimonio che abbiamo. Non possiamo perderci in piccole cose sprecando l’opportunità che l’Unesco ci ha dato. Da oggi la sfida continua”. Ci sono le strade ancora da ripu-lire, la movida fracassona da contrastare, le nuove isole pedonali da difendere in una città assediata dalle trincee con i mezzi pubblici ridotti a lumicino.
Sindaco, il riconoscimento Unesco è un invito ai turisti a venire a Palermo: che città si offre loro?
“Una città che a maggio, da semplice candidata, aveva le camere d’albergo piene. Adesso i monumenti inseriti nel percorso aumenteranno il valore immobiliare, economico-commerciale e di attrazione delle zone che li ospitano”.
La battaglia contro il degrado però non è ancora vinta: come intendete tutelare l’itinerario?
“Presiedo il comitato di pilotaggio della candidatura che ho convocato per martedì su questa tema: istituiremo squadre mirate che si occuperanno solo di curare il percorso al di là e al di qua dell’Oreto e che riferiranno al mio ufficio di gabinetto. Una squadra Rap, una Amg, una di giardinieri e una di polizia municipale”.
continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza, cultura, economia, Leoluca Orlando, progresso e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *