Perché non sostenere tutti insieme una nuova campagna contro la pena di morte?

pena di mortefonte: articolo21
di Daniela De Robert
“Omicidi deliberati commessi da alcuni Stati e dai loro agenti”. È la pena di morte secondo papa Francesco, che in un incontro con una delegazione dell’Associazione internazionale di diritto penale, ha messo sul campo una serie di questioni di giustizia e di diritto che nei media faticano a trovare uno spazio adeguato: dall’ergastolo alla tortura, dai centri illegali di detenzione e di accoglienza agli ospedali psichiatrici giudiziari, dalle esecuzioni extragiudiziali alle condizioni disumane delle prigioni, dalla corruzione alla carcerazione preventiva.
Ancora una volta a parlarne è quel Papa che ha scelto come destinazione del suo primo viaggio Lampedusa, l’isola italiana più vicina all’Africa che all’Italia, punta estrema di un’Europa distratta che non trova e forse non cerca risposte adeguate al grande e inarrestabile fenomeno delle migrazioni. continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in Diritti, Pace. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *