La pace “oscurata”

marciapacefonte: www.articolo21.org
di Giuseppe Giulietti
Le centomila persone che hanno marciato per la pace contro le guerre da Perugia ad Assisi possono piacere o meno, ma sicuramente non possono essere derubricate a “non notizia”, eppure è accaduto. Se non fosse stato per i servizi trasmessi dalla Rai, che questa volta ha fatto il suo dovere di servizio pubblico, per alcune emittenti private, e per qualche giornale (tra questi Il Fatto Quotidiano, l’Avvenire, il Manifesto), l’evento sarebbe stato letteralmente oscurato. Eppure lungo i 24 chilometri che vanno da Perugia ad Assisi si sono ritrovate oltre centomila persone, diverse per convinzioni politiche, religiose, culturali, ma unite dal rifiuto della logica della guerra, del terrorismo, della esclusione sociale, del razzismo. Tra loro moltissimi erano i giovani e i giovanissimi, quelli che non si vedono più alle manifestazioni sindacali o di partito.
Non erano né renziani, né antirenziani e non erano neppure interessati all’ultima rissa casalinga, perché il loro cuore e la loro mente era… continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in giornalismo, Pace. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *