Orlando sfida Di Pietro: “Idv? Dovranno espellermi”

leoluca orlando sindaco di palermoFonte: LIVESICILIA
Il sindaco di Palermo raduna i fedelissimi in un hotel palermitano in vista dell’appuntamento del 28 aprile con la nuova Rete e lancia un appello “ai liberi e ai forti”: “Non me ne vado da Idv, mi dovranno espellere, ma bisogna guardare oltre superando gli steccati”. E adesso il Professore guarda al Pd di Matteo Renzi.
PALERMO – Un “appello ai liberi e ai forti”, di sturziana memoria, per chiamare a raccolta “chi ci sta”, chi in tutta Italia “non disprezza l’esperienza di Idv e dei suoi valori ma è disponibile ad andare oltre gli steccati”. In una sala gremita dell’hotel delle Palme, tra amministratori, consiglieri comunali e di quartiere e militanti, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando sveste per qualche ora i panni del primo cittadino e indossa quelli del fondatore della nuova Rete, pur precisando di non avere lasciato Idv: “Dovranno espellermi, io non me ne vado”.
E’ un fiume in piena il Professore, mentre arringa la sala spiegando i motivi che lo hanno spinto alla rottura con Di Pietro e alla scelta di intraprendere una nuova strada che guardi al centrosinistra e, secondo molti, a un Pd rinnovato secondo il documento “Coerenza e democrazia” presentato la scorsa settimana. “Per me la cosa importante é… continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in Elezioni 2013, La Rete 2018, Leoluca Orlando. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *