Orlando: “Costretti a tagliare i servizi ai cittadini”

leoluca orlando sindaco di palermofonte: La Repubblica
Il sindaco di Palermo e presidente dell’Anci Sicilia, è sul piede di guerra per i nuovi tagli alle finanze dei Comuni previsti dalla legge di Stabilità
di ALESSANDRA ZINITI
PALERMO . “La settimana prossima, a Milano, il congresso nazionale dell’Anci sarà una polveriera. Lo dico chiaramente, se a livello nazionale si continuerà con questa inaccettabile subalternità al governo, noi adotteremo iniziative in autonomia”. Leoluca Orlando, sindaco di Palermo e presidente dell’Anci Sicilia, è sul piede di guerra per i nuovi tagli alle finanze dei Comuni previsti dalla legge di Stabilità.
Sindaco, il sottosegretario Delrio dice che il contributo chiesto ai Comuni è sopportabile.
” E’ assolutamente insopportabile così come assolutamente inaccettabile è l’atteggiamento del governo, in continuità con il governo Monti e con quelli successivi, che scarica sui Comuni tagli sconsiderati costringendoci a far ricorso alla fiscalità locale”.
A chi gli ha fatto questa osservazione, Renzi ha risposto che l’aumento delle tasse locali sarebbe stata una “provocazione”.
“E’ un atteggiamento che mortifica le autonomie locali e i Comuni, come il mio, che sono diventati virtuosi con sacrifici e quelli che vorrebbero diventare virtuoso e non lo diventeranno mai. Palermo è un esempio da scuola: dopo due anni di sacrifici abbiamo oggi un bilancio in ordine, l’unico Comune da Roma in giù ma con questi tagli annunciati rischieremo di nuovo il dissesto”.
Facciamo degli esempi: con i nuovi tagli quale sarà il conto che pagheranno i cittadini?
“Bisogna dire chiaramente che i due miliardi di tagli che riguarderanno le Regioni non potranno riguardare le spese sanitarie. Quindi finiranno indirettamente sui… continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza, Comuni, crisi economica, Diritti, Governo, Leoluca Orlando. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *