Nasce in Umbria il Comitato promotore ALDE Party Associate Members Umbria

marcelloVogliamo che si apra, anche in Italia, in Umbria e nei nostri territori, una nuova stagione in cui prima di ogni collocazione partitica, di ogni alleanza politica venga affermato il proprio riferimento politico – culturale Europeo che per noi è l’ALDE (Alleanza dei Liberali e Democratici Europei), al quale aderiamo come membri associati. Ciò risponde anche al bisogno di affermare l’esistenza di culture inedite, trascurate, se non addirittura censurate nel percorso civile del nostro Paese.
Questo tema richiede un approfondimento e una conoscenza adeguati di tali culture e per questo organizzeremo incontri pubblici per parlarne, insieme, ma tuttavia dobbiamo definirlo ora perché è centrale rispetto all’autonomia politico-culturale di chi fa riferimento all’ALDE Party in Italia. Il problema, secondo noi, è che ad oggi non è chiaro il punto di partenza.. Ciò è tanto più vero visto che la percezione collettiva (e spesso anche quella di parte della classe dirigente) è quella che sinistra (progressisti) o destra (conservatori) siano dei termini, dei punti di approdo e non delle culture politico – culturali che hanno specifici riferimenti in Europa (PSE e PPE).
Questo per noi è inconcepibile e non accettabile soprattutto per chi, nato dopo la caduta del muro di Berlino, si proclama post ideologico e contrario a qualsiasi tipo di appartenenza o recinto.Su questo ci vuole chiarezza, subito, per scongiurare ritorni ad un passato che non c’è più ed evitare equivoci su chi siamo e su dove vogliamo andare. Noi diciamo chiaramente quali sono i nostri riferimenti culturali (liberalesimo democratico – liberalesimo sociale) e politici (ALDE Party) in Europa e che vogliamo coniugarli e declinarli in Italia, in Umbria e nei nostri territori avendo come “visione l’Europa dei Cittadini e delle Cittadine” e come “futuro i giovani”.

Per il Comitato promotore ALDE Party Associate Members Umbria
Marcello Bigerna (Assessore Provincia di Terni), Massimo D’Antonio(Consigliere Provincia Terni), Alessandro D’Uffizi, Roberto Fabrini(Assessore Comune di Terni), Tania Fasciani (Consigliere Comunale Bevagna), Pier Paolo MattioniAlex PaiellaAviano Rossi (Vice Presidente Provincia Perugia), Maria Elisabetta ValloscuroStelvio Zecca (Consigliere Comunale Perugia)
Documento integrale
Comitato promotore ALDE Party Associate Members Umbria
L’EUROPA COME VISIONE, I GIOVANI COME FUTURO

Vogliamo che si apra una nuova stagione in cui prima di ogni collocazione partitica, di ogni allenza politica venga affermato il proprio riferimento politico – culturale Europeo che per noi è l’ALDE (Alleanza dei Liberali e Democratici Europei), al quale aderiamo come membri associati.
Ciò risponde anche al bisogno di affermare l’esistenza di culture inedite, trascurate, se non addirittura censurate nel percorso civile del nostro Paese.
Questo tema richede un approfondimento e una conoscenza adeguati di tali culture e per questo organizzeremo incontri pubblici per parlarne, insieme, ma tuttavia dobbiamo definirlo ora perché è centrale rispetto all’autonomia politico-culturale di chi fa riferimento all’ALDE Party in Italia.
Il problema, secondo noi, è che ad oggi non è chiaro il punto di partenza.. Ciò è tanto più vero visto che la percezione collettiva (e spesso anche quella di parte della classe dirigente) è quella che sinistra (progressisti) o destra (conservatori) siano dei termini, dei punti di approdo e non delle culture politico – culturali che hanno specifici riferimenti in Europa (PSE e PPE).
Questo per noi è inconcepibile e non accettabile soprattutto per chi, nato dopo la caduta del muro di Berlino, si proclama post ideologico e contrario a qualsiasi tipo di appartenenza o recinto.
Considerato ciò l’avvio di questa nuova stagione deve essere rappresentata.
Il riferimento all’Europa e ai giovani è la chiara volontà di guardare oltre le prossime elezioni, oltre le tattiche di corto respiro, oltre i vecchi schemi della politica, oltre la semplice elencazione dei problemi.
Sono le parole di chi ci chiede:
– di andare oltre noi stessi
– di lavorare per garantire futuro alle nuove generazioni
– di costruire un’ Europa dei cittadini e non delle banche e della sperculazione finanziaria
– di aiutare le giovani generazioni a costruire futuro e fare in modo che siano classe dirigente
– di elaborare programmi concreti e realizzabili in merito a sviluppo economico e lavoro, ambiente e salute, istruzione/cultura e innovazione/ricerca …
– di superare la contrapposizione destra sinistra (o centro-destra centro-sinistra), non perché non possano esistere, ma innanzitutto perché in Italia rappresentano, tutte e due, la storia di un fallimento rappresentato drammaticamente dalla bandiera bianca con cui il Parlamento ha deciso di arrendersi, dichiarare la propria sconfitta e abdicare prima a favore di un governo tecnico senz’anima e poi di un paludoso governo delle larghe intese
– di iniziare da subito a capire cosa significhi essere Liberali e Democratici in Europa, in Italia e quale sia la strada da costruire, insieme, per un’alleanza di governo con le altre culture politiche europee.
Su questo ci vuole chiarezza, subito, per scongiurare ritorni ad un passato che non c’è più ed evitare equivoci su chi siamo e su dove vogliamo andare.
Noi diciamo chiaramente quali sono i nostri riferimenti culturali (liberalesimo democratico – liberalesimo sociale) e politici (ALDE Party) in Europa e come vogliamo coniugarli e declinarli in Italia avendo come “visione l’Europa dei Cittadini e delle Cittadine” e come “futuro i giovani”.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Alde, Umbria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Nasce in Umbria il Comitato promotore ALDE Party Associate Members Umbria

  1. Bruno Firmani scrive:

    Sono pronto a partire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *