Il web ci rende liberi?

Fonte: ilmiolibro.it
“Il web ci rende liberi?”, un saggio di Gianni Riotta sulle nuove tecnologie.
Il web ci rende liberi. Alla fine del libro di Gianni Riotta, finalmente, il punto interrogativo del titolo ( Il web ci rende liberi?, Einaudi), cade. Cade per merito del cardinal Martini e di un incontro palpitante raccontato nell’ultimo capitolo. Ma come spesso accade, il bello è il viaggio non la destinazione. Perché Riotta ci fa attraversare trent’anni di storia di Internet, di come la rete ha modificato le nostre vite, in un caleidoscopio di ricordi, citazioni, aneddoti, riflessioni colte. E tormenti. Il web ci rende liberi?, sebbene scritto con ironia e talvolta con allegria, è un libro sofferto. Gianni Riotta vi appare come un innamorato deluso. Entusiasta e attivista del web degli albori, e poi choccato davanti alla presa di coscienza dei limiti della rete, dei suoi pericoli, delle esagerazioni di una certa mitologia del digitale. Lui lo descrive così lo stato d’animo di chi è diviso fra «il piacere per avere in qualche modo dato una mano ai pionieri, essermi buttato avanti con speranza. Ma al tempo stesso la consapevolezza bruciante degli errori fatti, del pesante bagaglio che noi traghet- tatori ci portavamo dietro dal passato». E ancora: «Siamo smarriti nella… continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in giornalismo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *