Il giornalismo al tempo dei droni e dei Google Glass

fonte: L’ESPRESSO di Marco Pratellesi
Come ogni anno la Nieman Foundation di Harvard confeziona una serie di preziose e autorevoli previsioni sui più interessanti sviluppi del giornalismo e del mondo editoriale. Ecco le tendenze in atto e alcuni spunti che potrebbero concretizzarsi nel 2014.
Una premessa. Sono trascorsi quasi 22 anni da quando, nella primavera del 1992, furono lanciate le prime versioni internet dei quotidiani americani: “Chicago Tribune” e “San Jose Mercury News”, giornale della Silicon Valley, in testa.
In questo ventennio di transizione dalla stampa al digitale, molto è stato fatto, ma tempi, logiche, visioni, pratiche e flussi di lavoro sono rimasti sostanzialmente improntati all’organizzazione della newsroom tradizionale, nata e costruita in funzione delle necessità dettate dagli “anni d’oro” della stampa.
Le conseguenze di questo ritardo nell’abbracciare le logiche del mondo digitale sono sotto gli occhi di tutti: le grandi innovazioni, le piattaforme e i nuovi strumenti del linguaggio sono nati fuori dal giornalismo che si è trovato, quasi sempre, nella condizione di… continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in futuro, giornalismo, Giovani, progresso. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *