Dopo Letta e Alfano arriva Casini: la Dc è rifatta

fonte: www.lanotiziagiornale.it
di Filippo Conti
Una lista unica alle elezioni europee sotto il segno del Ppe. Questo è il progetto di Silvio Berlusconi per il voto della primavera prossima. Di questo il Cavaliere ha parlato mercoledì a pranzo con Mario Mauro. Il ministro della Difesa gode di parecchia stima a livello europeo per i suoi anni passati a Bruxelles. E Berlusconi vuole tornare a riallacciare un rapporto con lui, dopo il suo addio al Pdl e mesi di gelo. L’incontro, però, ha avuto anche un altro obbiettivo. Tastare il terreno su Forza Italia. Gli europarlamentari tedeschi, infatti, stanno facendo filtrare la notizia che la signora Merkel ha escluso l’ingresso della nuova Forza Italia nel Ppe. “Un nuovo partito berlusconiano a trazione estremista, dominato dai falchi e senza l’area moderata, non entrerà mai nel partito popolare. A Bruxelles lo sanno tutti. E questo per il Cavaliere sarebbe un grande problema”, racconta l’europarlamentare ex finiano Potito Salatto.
Per questo il Cav ha bisogno di riallacciare con Mauro. Il quale, invece, è un punto di riferimento importante del Ppe tra Bruxelles e Strasburgo. A quanto si apprende, però, il ministro della Difesa non ha potuto far altro che… continua a leggere

Share
Questa voce è stata pubblicata in Elezioni 2013, Europa e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *