Appello 139

costituzione italianaRiceviamo e pubblichiamo APPELLO 139 sottoscritto da Leoluca Orlando, Felice Belisario e Carlo Costantini.

APPELLO 139
: L’appello “Coerenza e democrazia” firmato da tante donne e tanti uomini, anche senza esperienza di politica attiva, dimostra il desiderio e la volontà di costruire una proposta politica “ diversa” dove sentirsi protagonisti, senza che qualcuno o qualcosa decida per gli altri e dove si riesca a costruire futuro, insieme.

“ Diversa” perché coerente fra ciò che dice e ciò che fa.
“ Diversa“ perché democratica, partecipata, condivisa, aperta.
“ Diversa” perché in sintonia con i meriti ed i bisogni dei cittadini.
“ Diversa” perché non è l’ennesimo nuovo partitino o peggio ancora un partito che fa finta di rinnovarsi attraverso riti e regole vecchie.
“ Diversa“ perché vuole andare oltre i recinti autoreferenziali e insensibili a tutto ciò che accade al di fuori.In molti eravamo convinti che Italia dei Valori potesse essere il seme da cui far nascere questo nuovo soggetto politico, in discontinuità con metodi superati e in cui i cittadini non si riconoscono, ma che avesse memoria del passato e mantenesse vivi quei valori che l’esperienza rafforza ed esige giorno per giorno, valori di solidarietà, uguaglianza, giustizia sociale, tutela dei diritti, etica dei comportamenti.

Ampi settori della società sono ormai emarginati dalle scelte di una politica incline a programmare e difendere il proprio destino piuttosto che capace di individuare e risolvere le emergenze culturali, sociali, economiche e morali dell’Italia.

Pensiamo ai tanti amministratori locali, alle associazioni, ai movimenti, ai tanti giovani costretti a scegliere tra la rassegnazione a logiche di casta e la fuga dall’Italia, ai cittadini che si sentono traditi, che non vogliono più delegare e che intendono riappropriarsi di tutti gli strumenti di democrazia rappresentativa, utilizzando anche quelli della democrazia diretta.

Alcuni di noi, anche con l’invio del documento Coerenza e Democrazia ai membri dell’esecutivo nazionale, hanno sperato fortemente che questo tentativo potesse incontrare un’attenzione maggiore all’interno dell’Italia dei Valori, così come altri hanno sperato con riferimento al PD, maggiore coraggio ed altrettanta coerenza.
E’ invece prevalso il concetto di appartenenza, di vecchio, di un uomo solo al comando in IDV e di rissosi apparati non più rappresentativi degli elettori nel PD.

La gravità della crisi del sistema dei partiti non può essere affrontata con congressi di tessere di “anime morte” celebrati per perpetuare una classe dirigente ormai sempre più grigia e anonima, né con primarie per acclamare un capo costretto poi a galleggiare su apparati auto referenziali e litigiosi.

Da qui abbiamo maturato la convinzione che partendo da “Coerenza e Democrazia”, dai meriti e dai bisogni di tutti e di ciascuno, fosse necessario confrontarsi ed allargare la partecipazione.

Per questo abbiamo pensato ad un’ iniziativa pubblica, a cui possa intervenire anche chi aderisce o aderirà a partiti politici o movimenti tra loro diversi, per confrontarsi al di fuori dei recinti, verificare se ci sono le condizioni per costruire futuro insieme ai cittadini delusi e mortificati dalla decadenza dei partiti e, in particolare, dei partiti di un centrosinistra in piena crisi di identità, come dimostrano le recenti vicende elettorali e post elettorali.

Un incontro dove ognuno possa mantenere la propria identità culturale e politica, anche se vissuta in luoghi e soggetti politici di lievito culturale e sintesi politica diversi, ma allo stesso tempo possa confrontarsi nella convinzione che le diversità sono una ricchezza e non un ostacolo.

Un incontro in cui si gettino le basi per la costruzione di un mosaico composto dalle tante tessere delle culture politiche europee (liberaldemocratica (in tutte le sue accezioni), socialista e socialdemocratica europea, cattolico democratica, sinistra europea, verdi europei). Un mosaico dove ogni tessera possa avere la possibilità di crescere liberamente, all’interno della cornice, senza essere soffocata o tollerata dalle altre.

Un incontro per avviare primarie, non per scegliere con trionfalismo un capo ridotto poi a “re travicello”, ma al contrario primarie aperte per scegliere un’ Assemblea Costituente che si faccia occasione e stimolo per costruire una coalizione per l’Europa e per l’Italia dei cittadini e delle cittadine, alternativa all’Europa e all’Italia delle caste, delle lobby finanziarie e delle speculazioni corporative.

È un progetto forse ambizioso, ma certamente stimolante per ridare speranza a chi non ne ha più, respirare aria nuova e pensare ad un futuro di certezze per le nuove generazioni.

Per tutto questo e in continuità con “Coerenza e Democrazia”, Ti invitiamo domenica 12 maggio alle ore 9,30 a Roma presso il Centro Congressi Cavour, via Cavour 50/a.

In attesa di incontrarti Ti inviamo cordiali saluti.

Leoluca Orlando Felice Belisario Carlo Costantini

Share
Questa voce è stata pubblicata in IDV, Partito Democratico, PD e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *